Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitarlo.
Stai usanto un browser non aggiornato. Aggiorna il tuo browser per consultare il sito web.

L'Oro del Diavolo 2017

De töt l’ór sotràt o perdit, e in fónt al mar, dòpo sènt’àgn a la vè in possèss del diàol
  • Vitigno:
  • Chardonnay 90% Pinot grigio 10%

    Grado alcolico:
    13% Vol
  • Affinamento:
  • 6 mesi in acciaio
  • 6 mesi minimo in bottiglia

Tutto l’oro che c’è sotterra, nascosto, perduto e quello che sta in fondo al mare, dopo cento anni, non si sa come, finisce in possesso del diavolo; il quale ogni cento anni, lo fa apparire e scomparire davanti agli occhi della gente disperata che non ha soldi per comprarsi da mangiare e davanti alla gente povera che diventa matta per la miseria. Un giovanotto che una sera tornava a casa, dopo aver lasciato la sua bella, s’era seduto sopra un muretto e meditava su come avrebbe potuto fare per sposare la sua giovane amorosa; il padre di lei non voleva lasciargliela sposare, perché diceva che lui era troppo povero.[…] Ma bisogna anche sapere chi era la vecchina che gli aveva dato la moneta; era niente meno che la vecchia dal cuore in mano, cioè quella che aiuta i poveri e i malati e che il palancone rappresentava la forza della misericordia e della bontà; ed è proprio per questa ragione che il diavolo comparso sopra la coperta insieme all’oro e alle corone, fu scottato dalle fiamme e costretto a fare fagotto e fuggire.