Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitarlo.
Stai usanto un browser non aggiornato. Aggiorna il tuo browser per consultare il sito web.

Il Violino 2012

Il meglio della produzione, degna di grandi annate, così come è grande la persona a cui è dedicata: Lino.
Vino evoluto, presenta una eleganza e finezza da vino sapiente. Buona la freschezza e la struttura, ricca di polifenoli. Vino dalle grandi potenzialità di crescita in armonia negli anni successivi.

Vitigno:
Merlot 50% Cabernet 50%

Affinamento:
24 mesi in piccole botti da 225 l
12 mesi minimi in bottiglia

Abbinamenti:
Vino da risotti cremosi e paste con ragù decisi come cinghiale, anitra, e capriolo. Ottimo anche con carni alla griglia, succulente al sangue. Perfetto con formaggi vaccini stagionati.

Solo grandi annate

Il violino è uno strumento magico: l’armonia delle sue vibrazioni insieme alla grazia dei movimenti di chi lo suona sono un affascinante insieme di equilibri.
 
Il vioLino Riserva è anche una coesione di profondi ricordi, persone e sentimenti, trascorsi nel naturale percorso di vita della famiglia Lecchi.
 
Il vioLino Riserva per Antonio, titolare della azienda, è come una grande composizione, una passione proveniente dall’anima e dal cuore, l’espressione viva del pensiero e del sentimento.

La sua bontà è data da una serie di passaggi attenti, come delle note che compongono armonicamente le melodie. Viene prodotto solo nelle migliori annate, quando la natura ha favorito il suo buon esito, e pertanto non può che essere dedicato solo ad una altra persona eterna per Antonio e per la famiglia Lecchi, il padre Ferdinando detto Lino.